[vc_row][vc_column width=”1/2″][vc_column_text]  Oggi voglio condividere con vuoi ,  un “Piccolo Articolo” della Grande Madame Françoise Mézières, si tratta di un esposto fatto nel 1967 al Centro omeopatico Francese. Sono passati più di 60 anni da questo articolo, eppure mi sembra così attuale!!! Lo voglio condividere, perchè tanti allievi ci chiedono come mai cosi tanti corsi Mézières sul net?. Qual’è la differenza tra il vostro corso Mézieres Plus e quello degli altri?[/vc_column_text][/vc_column][vc_column width=”1/2″][vc_single_image image=”5468″ img_size=”full”][/vc_column][/vc_row][vc_row][vc_column][vc_column_text]Ci dicono: ” si sentono, si scrivono tante cose, siamo un pò confusi …. In realtà esiste un solo e unico metodo, puro, originale, ortodosso di Madame F. Mézières, che ha insegnato, è vero, a tante persone, ma poche sono state le persone a trasmetterlo come lo ha fatto lei. Uno di loro è il Prof. Jean-Marc Cittone, con cui ho avuto la fortuna e il privilegio di lavorare per tanti anni, suo collaboratore diretto per anni, che a sua volta a preparato all’insegnamento un suo allievo passandogli il timone.

 E come dice spesso il Prof: “- Voi potete anche ascoltare Mozart tutti i giorni, ma se non fate lezioni e pratica non potrete far altro che limitarvi ad ascoltarlo”.

 Vi auguro una buona lettura.

Roxane

 [/vc_column_text][/vc_column][/vc_row][vc_row][vc_column][vc_column_text]

RITORNO ALL’ARMONIA MORFOLOGICA CON RIEDUCAZIONE SPECIALIZZATA

Su nuove nozioni ricostruiamo la chinesiologia

                FRANCOISE MEZIERES – 1967

 

Se la necessità di risalire la corrente delle idee acquisite si impone all’elite dei medici, questo stesso imperativo si estende a tutti i campi, ed in particolare alla ginnastica medica. Questa, invischiata nello spirito analitico, continua a registrare insuccessi con rassegnazione e ci si intestardisce a razionalizzare sulla diversità dei casi e sul loro grado di gravità, allo scopo di applicare ad ognuno il trattamento specifico. Le terapie si moltiplicano, applicando simultaneamente l’esercizio e l’immobilizzazione (che si crede di realizzare con i busti e i gessi), mente si scrive moltissimo sulle deformazioni dei piedi, , ed ancora di più sulla  scoliosi, sull’insufficienza respiratoria, sulle deformazioni toraciche. ecc… e ci si affida alla Signora Chirurgia per rendere definitivi i disastri.

 Ai confini della Chinesiterapia si situa la studio Morfologico. Quest’ultimo, dopo aver descritto le forme e le forme le proporzioni degli uomini come dovrebbe essere, raggruppa i difetti e le brutture comuni dell’uomo cosi come sono (con delle rarissime eccezioni). questi tipi di morfologie ono considerate come immutabili poichè costituzionali. Non è forse la bellezza, come la salute, un dono raramente concesso dall’ingrata natura e non è normale essere anomale?

La medicina scopre nella classificazione dei diversi tipi morfologici delle indicazioni sulle tendenze patologiche, per esempio, alcuni ptosi gastriche sono dette costituzionali quando colpiscono un soggetto longilineo. Al contrario, delle disposizioni favorevoli per alcuni sport sono riconosciute a ciascun tipo: salto e corsa per il longilineo, sollevamento pesi per il brevilineo. Eppure , non appartenendo a nessun gruppo, il poliatleta, adatto a tutti gli sport, presenta forme normali…ma nessuno si sogna di correggere le strutture imperfette dei vari biotipi.

 

 Ho pubblicato, nel 1949, i principi (e il metodo ne deriva), risultati da un’osservazione principale, fatta nel 1947, principi che ho verificato prima di questa pubblicazione e durante questo intervallo di sue anni, nella vana speranza che sarebbero stati invalidati dall’esperienza, tanto andavano contro le nozioni ricevute e a tutto ciò che fino a quel momento era stato enunciato sulla ginnastica, ginnastica correttiva ed in particolare ortopedica.

Io credevo di aver espresso assai chiaramente il mio proposito, e il titolo della mia pubblicazione “RIVOLUZIONE NELLA GINNASTICA ORTOPEDICA”, mi sembrava definirne sufficientemente l’oggetto affinché fosse accettato o rifiutato. Ma, con mia grande sorpresa, è stato oggetto soltanto di alcune copiature della parte tecnica, scelte a caso, aggiunte ai metodi utilizzati da sempre degli ambienti ufficiali.

A dispetto di questo sbalorditivo nonsense, e grazie ai meravigliosi risultati che alcuni alunni ed io stessa abbiamo ottenuto, questo metodo è oggi stimato e, grazie alle tantissime sofferenze che può sopprimere e ai malati detti “incurabili” che può guarire, è mio dovere farvelo conoscere meglio.

Ma nonostante il facile e negativo piacere della critica non sia affatta il mio movente, la critica è necessaria nell’esaminare le basi teoriche e pratiche insegnate per dimostrare la nuova verità fino ad allora ignorata, che può essere ammessa solo escludendo tutte le altre.

DIAGNOSI E DIVERSITA’ DEI TRATTAMENTI

L’insegnamento ortodosso insiste sulla necessità di un esame minuzioso che determinerà, il caso, la sua gravità e il suo trattamento.

Saranno respinti i “tipi morfologici” che non sono considerati come delle deformazioni e d’altra parte la rieducazione posturale si dichiara imponente nel rimediare alle deformazioni importanti che definisce “fisse” a causa della loro estrema rigidità e per le quali riconosce che il tratamento le aggrava – Il che dovrebbe farci pensare che non sono poi cos’ tanto “fisse” e che forse potremmo tentare di scoprire una terapia benefica…- Sono esclusele scoliosi dette “compensate” a causa dell’equivalenza della loro multiple curvature, considerate una insuperabile perfezione, benché il tempo le accentui, ma a questo si invico l’inesorabile legge dell’ invecchiamento che si potrebbe contrariare…solo con la Chirurgia.

I casi classificati dalla Clinica per cui è previsto un trattamento specifico sono: le cifosi (convessità posteriore del rachide), le lordosi (concavità posteriore), le inversioni delle curve vertebrali, le scoliosi (deviazioni laterali) che, secondo, la gravità, sono classificate, di 1°, 2°, 3° grado, le deformazioni toraciche /torace a clessidra, carenato, a imbuto, infossamenti anteriori, rientranze laterali, sporgenze laterali) e qualsiasi tipo di asimmetria ed insufficienza funzionale. La  ginnastica addominale è anche l’oggetto di un importante capitolo come terapia di ventri a bisaccia, batraci (stretti), a botte. Si studiano anche le deformazioni dei piedi; i piedi piatti sono i più frequenti, ma si riconoscono anche i piedi cavi, vari o valghi. Si descrive anche il ginocchio recurvatum, varo o valgo.

EFFETTI E CAUSE

Logicamente, combattere la causa è il mezzo più sicuro di sopprimere l’effetto. Però la causa deve essere determinata.

Il concetto, erroneo, di stazione eretta fornisce, secondo la chinesiterapia ufficiale, la spiegazione delle deviazioni in senso antero-posteriore: la gravità è responsabile dello schiacciamento del corpoe, attirando il corpo in avanti, provocherà la cifosi. I muscoli “estensori” saranno allora deficitari. La lordosi, coesistendo con la cifosi sarà la compensione. Da qui la prescrizione di esercizi che cerchino di tonificare gli “estensori” della regione cifotica e allungare quelli della regione lordosizzat. I legamenti saranno causa anche, con la loro debolezza, della lassità, frequente nei casi di inversione di curve.

Queste spiegazioni però non si  possono assolutamente accettare per la scoliosi, che hanno molteplici forme e quindi bisogna scoprirne altrettante cause. Considerare l’essere umano costruito come un oggetto prodotto dall’industria umana, ha senso quanto attribuire alcune scoliosi all’ineguaglianza degli arti inferiori. Le si definisce “statiche” e, come si fa con un mobile sbilenco, si rialza, con un rialzo o plantare l’arto più corto.

Ma, tanto questa tecnica è infallibile con i mobili, tanto il risultato sarà l’opposto di ciò che ci si aspetta quando si tratta di un malato – ciò non modificherà affatto la clinica che non può rispondere se non a principi “scientifici”. Tuttavia l’ineguaglianza degli arti inferiori non c’è in tutte le scoliosi…e cercare nuove ragioni e nuove cause ad ogni attorcigliamento del corpo non è sempre facile. L’immaginazione, per quanto fertile, non ne può trovare ad alcune deviazioni che devono accontentarsi di essere “idiopatiche” o “essenziali”.

Così lo spirito di analisi si compiace nel pantano che i concetti errati hanno generato all’inizio e abbondano teorie e metodi da cui consegue per ognuno una terapia particolare; in realtà tutti si basano sugli stessi principi e credono di portare cambiamenti aggiungendo solo qualche nuovo elemento analitico.[/vc_column_text][/vc_column][/vc_row]

ASM JMC Formations S.r.l.
Via Edoardo Garbin 23
00139 ROMA
C.F.-.P.I. 13995061002

Privacy Policy

Cookie Policy

ATTENZIONE

La ASM-JMC-Formations, non sponsorizza corsi di altre scuole di formazione ne vi prende parte.
L’eventuale uso del nome o del logo ASM-JMC Formations è illegale.
L’unico modo per accedere ai nostri corsi è attraverso la compilazione,nell'apposito modulo, della scheda di iscrizione.
Dopo aver inviato la scheda verrete contatti dalla segreteria.